Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 12 febbraio 2016

Educare alla lettura

L'educazione è da sempre un tema che mi appassiona, quindi inevitabilmente le mie letture finiscono di tanto in tanto su testi pedagogici. 
Nell'ultimo anno mi sono dedicata a libri riguardanti l'educazione alla lettura che vi segnalo in ordine di preferenza:

  • A partire da un libro - Imparare a leggere e imparare ad amare i libri nella scuola primaria di Roberta Passoni
  • Il lettore infinito di Aidan Chambers
  • Lettori si cresce di Giusi Marchetta
  • Leggimi forte di Rita Valentino Merletti e Bruno Tognolini
  • Ne ho vedute tante da raccontar: crescere con i libri di Grazia Gotti
  • Raccontare ancora di S. Blezza Picherle

Il libro scritto da Roberta Passoni, che ho scoperto grazie alla lettura di un altro bellissimo testo "I bambini pensano grande" di Franco Lorenzoni, è davvero molto bello. Questi due libri sono commoventi perché scritti da persone appassionate.
Anche se non siete insegnanti ve ne consiglio la lettura.
E citando Roberta Passoni "La letteratura aiuta la comprensione del mondo perché ci coinvolge e ci aiuta a stare dentro le cose".


Insomma, buona lettura!

sabato 6 febbraio 2016

Wislawa

Leggere Wislawa Szymborska è come indossare degli occhiali che ti donano una sguardo più limpido sul mondo. 
Quando sono in difficoltà prendo tra le mani "La gioia di scrivere" e cerco gli occhiali per quell'occasione.
Gli altri scritti non poetici, come "Letture facoltative" o "Posta letteraria" sono invece ottimi antidepressivi!
La poesia di oggi per me è questa. L'ho scelta cercando qualcosa che mi facesse luce sul concetto di "consapevolezza". Perchè credo che la consapevolezza sia la chiave per il vivere bene.

OGNI CASO di Wislawa Szymborska

Poteva accadere.
Doveva accadere.
È accaduto prima. Dopo.
Più vicino. Più lontano.
E’accaduto non a te.
Ti sei salvato perché eri il primo.
Ti sei salvato perché eri l’ultimo.
Perché da solo. Perché la gente.
Perché a sinistra. Perché a destra.
Perché la pioggia. Perché un’ombra.
Perché splendeva il sole.
Per fortuna là c’era un bosco.
Per fortuna non c’erano alberi.
Per fortuna una rotaia, un gancio, una trave, un freno,
un telaio, una curva, un millimetro, un secondo.
Per fortuna sull’acqua galleggiava un rasoio.
In seguito a, poiché, eppure, malgrado.
Che sarebbe accaduto se una mano, una gamba,
a un passo, a un pelo
da una coincidenza.
Dunque ci sei? Dritto dall’animo ancora socchiuso?
La rete aveva solo un buco, e tu proprio da lì? Non c’è fine al mio stupore, al mio tacerlo.
Ascolta
come mi batte forte il tuo cuore.

martedì 26 gennaio 2016

Attività facoltative (e ricetta per brioches con avanzo di pasta madre)

Le giornate sono sempre piene di "cose da fare", ma anche di attività facoltative, quelle che si scelgono di fare, anche complicandosi un pò la vita. Ma è la scelta che fa la differenza!
Nuova lampada fai-da-te per il pianoforte
Esperimenti con la pasta madre (per la ricetta leggi più giù!)
Letture, letture e ancora letture
Crema Budwig per la mattina
BRIOCHES CON AVANZO DI PASTA MADRE

INGREDIENTI PER 12 CORNETTI
100 g di lievito madre non rinfrescato
100 g di bevanda di avena (o di mandorle o latte)
250 g di farina 1 
50 g di burro
65 g di zucchero picaflor
1 uovo
Per i golosi eventuale farcitura (crema di nocciole o marmellata o altro a piacere).

PROCEDIMENTO
In una ciotola mettete il lievito madre a pezzi, la bevanda di avena e burro ammorbidito e sciogliere con l’aiuto di una forchetta. Aggiungere l’uovo, lo zucchero e la farina e impastare fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo (circa 5 - 10 minuti).
Completato l'impasto metterlo sulla spianatoia infarinata, coprirlo e lasciarlo riposare per 10 minuti.
Stendere l’impasto in un disco dello spessore di mezzo cm e tagliare in 12 spicchi.
Disporre su ogni triangolo un cucchiaino di crema di nocciole o marmellata molto asciutta (volendo si possono lasciare vuote). Coprire il ripieno premendo intorno con le dita. Arrotolare l’impasto per ottenere la brioches.
Disporre le brioches su una teglia ricoperta di carta forno e lasciar lievitare per 2 ore.
Infornare a 170° modalità statico per circa quindici-venti minuti.

lunedì 4 gennaio 2016

La bellezza è nutrimento

La prima neve del 2016

Il nuovo anno è iniziato all'insegna della bellezza, quella che nutre gli occhi e il cuore, quella che ti entra nelle orecchie quando la neve copre i frastuoni, quella che riesci a cogliere solo andando al ritmo di passi lenti, del respiro affannato, col freddo che si infila tra le narici.

martedì 17 novembre 2015

Borsa porta libro

Un piccolo scampolo di stoffa, una cintura del Guatemala e 20 minuti liberi: ecco la borsa porta libro.


domenica 1 novembre 2015

Piccola borsetta in feltro


E' bello ritrovare l'ispirazione e in poco tempo riuscire a cucire un piccolo regalo per una bimba speciale. 

E quest'autunno pieno di colori riempie il cuore.

Buon novembre!




lunedì 26 ottobre 2015

Letture ad alta voce

Anche ora che Agnese è diventata una lettrice autonoma, ci piace tenere la coccola serale delle letture ad alta voce. Questi sono i libri che abbiamo letto insieme dalla fine della scuola ad oggi. E siccome ci sono piaciuti tutti, li consigliamo.

Letture di giugno:
Urbuq di Andrea Sottile. Consigliato dalla mia amica Federica durante un incontro di lettura di LIA (Leggere insieme ancora)
Streghe di Roald Dahl. Letto perchè di Dahl ci piace leggere tutto!

Letture di luglio:
Ulisse dalle mille astuzie di Pommaux Yvan. Scelto perché volevo iniziare a raccontare l'epica a mia figlia.

Letture di agosto
Marcovaldo di Italo Calvino. Scelto perchè Calvino va letto, e basta!
Il mio primo Don Chisciotte ed. Donzelli. Scelto perché l'itinerario delle nostre vacanze in Spagna ha ripercorso anche alcuni tratti del viaggio di Don Chisciotte.

Letture di settembre
Il volo del riccio di Agnès de Lestrade. Scelto perché racconta di un tema insolito (la perdita del lavoro da parte del papà) dal punto di vista di una bambina.
Storie della storia del mondo di Laura Orvieto. Scelto perché mi aveva avvicinato all'epica, affascinandomi, quando lo avevo letto da ragazzina.

Lettura di ottobre
Cuori di waffel di Maria Parr. Scelto perché ha vinto il premio ANDERSEN come miglior libro 9-12 anni.

Avete bei libri da consigliarci?